PAROLA DI MEDICO

QUANDO L’ECCELLENZA
diventa necessità.

a cura della Dr.ssa Antonella Quaranta

Antiaging e rigenerazione tissutale.

Oggi la medicina estetica deve essere principalmente curativa, con effetti anti aging, mininvasiva, senza downtime, ad effetto immediato con risultati naturali e duraturi. I nuovi trattamenti devono essere tailor-made, personalizzati, sicuri ed eseguiti da mano esperta.
Non solo filler riempitivi ma curativi e preventivi dell’aging, mirati al ringiovanimento. Il risultato deve avere un duplice effetto: liftante, per riposizionare in modo naturale i tessuti nella loro sede originale, e riempitivo, per cancellare ombre, colmare depressioni e ripristinare i volumi persi.

Per ottenere questo risultato nasce l’esigenza di aggiungere al filler comunemente usato, a base di Acido Ialuronico, un fattore determinante che possa permettere la RIGENERAZIONE TISSUTALE le Adipose-Derived Stem Cells (ADSC).
Infatti, la medicina rigenerativa rappresenta una scienza multidisciplinare che si sta sviluppando in parallelo con le recenti scoperte biotecnologiche.

Questa combina biomateriali e cellule staminali per vari scopi, come ad esempio riparare e rigenerare tessuti e organi danneggiati, offrendo un’ulteriore possibilità in ambito della chirurgia plastica e rigenerativa. In particolare, le cellule adulte staminali mesenchimali, e nello specifico le ADSC, sembrano essere una popolazione di cellule staminali ideali per praticare la medicina rigenerativa.
Infatti, dalla loro prima descrizione nel 2002, vi è stato un crescente interesse nell’utilizzo di queste cellule staminali dato il loro potenziale (Foto 1 ingrandimento al microscopio delle ADSC) unito a: la facile reperibilità in grandi quantità (il tessuto adiposo può essere rimosso causando una morbidità minima); la facile purificazione prima dell’utilizzo; l’efficacia e la sicurezza dimostrata in vari studi clinici e preclinici.
In medicina estetica, la rigenerazione si esprime attraverso il miglioramento dell’idratazione, elasticità, compattezza e tono dei tessuti.
Questa rigenerazione porta ad un ringiovanimento complessivo dell’aspetto dovuto proprio alla combinazione dell’acido ialuronico con le ADSC. (Foto 2)

Fig. 1

Fig. 2

Per ottenere risultati eccellenti con alto grado di rigenerazione e importanti effetti antiaging la condizione sine qua non, è rappresentata dall’utilizzo e dalla scelta di uno strumentario chirurgico studiato, disegnato e realizzato unicamente per effettuare questo specifico e preciso trattamento. E’ così che con l’esperienza, la passione e la voglia di ottimizzare i tempi le idee nuove vengono partorite.
Dall’azienda Bontempi viene prodotto il B.A.F.F.I. Kit ideato, disegnato e testato dall’autrice.

B.A.F.F.I. Kit aiuta ad ottimizzare i tempi e le procedure.

Il Kit si compone di un box autoclavabile che contiene tutto l’occorrente chirurgico per eseguire il lipofilling:
– 1 cannula da infiltrazione 70mm diam. 1.0mm, 5 fori ad andamento spiraliforme di diam 0,8mm
– 1 cannula da infiltrazione 150mm diam 1.5mm, 7 fori ad andamento spiraliforme di diam 0,8mm
– 1 cannula 75mm, diam 2,.0mm, per aspirazione, 3 fori a spirale di diam 2.5×1,0mm
– 1 cannula 140mm, diam 2.0mm, per aspirazione, con 4 fori a spirale di diam 2.5×1,00mm
– 1 cannula 90mm diam 1,0mm, per innesto, 1 foro da 2,5×0,8mm
– 1 connettore accessoriato con n 3 griglie da 0,6mm, 0,4mm e 0,2mm per preparare Macro, Micro e Nano Fat

Il tutto autoclavabile, sterilizzabile, facilmente pulibile, riutilizzabile, interamente in acciaio.
In particolare le 3 griglie intercambiabili nel connettore, non sono realizzate con maglia a rete (che rende difficoltosa la rimozione dei frustoli e delle fibre che otturano i fori) ma vengono interamente realizzate e forate con apparecchi laser che creano microforature di forma perfettamente circolare che ne garantisce la precisione nel tempo.

Fonte: AMICA BELLEZZA

B.A.F.F.I. Kit

Ultimo Aggiornamento:
13.01.2022

Vai al Prodotto